Escursionismo e Bici

i percorsi di San Sergio

Una serie di percorsi che partono direttamente dal Castello di San Sergio, ideali per attività all'aria aperta alla scoperta dello straordinario patrimonio naturalistico del Parco.

San Sergio - San Leonardo

Percorso naturalistico immerso nella macchia mediterranea che si affaccia sul Golfo di Palinuro. Presenti durante il tragitto vari esempi di vegetazione , zona ricca di funghi durante il periodo autunnale in cui è anche possibile incontrare animali selvatici. Consigliato da portare con se' un machete o comunque un attrezzo per farsi strada in alcuni tratti molto fitti. Livello di allenamento medio.

San Sergio - Osservatorio per la Fauna Migratoria

Percorso che subito si inoltra nella fitta macchia mediterranea di San Sergio, fino a raggiungere il punto più alto del promontorio che sovrasta Centola e che vi regalerà un panorama meraviglioso sulla costa del Golfo da Pisciotta a Palinuro fino a Marina di Camerota, in assoluto uno dei punti panoramici più affascinanti del luogo. Da qui ci si incammina verso l'Osservatorio per la Fauna Migratoria, triste protagonista anche di Striscia la Notizia per il fatto di essere stato costruito abusivamente e poi abbandonato, che si affaccia sul versante fluviale di Mingardo, con uno scenario mozzafiato.

San Sergio - Centola centro storico - Tempone - Fontanelle

Un percorso misto che permette di conoscere il territorio di Centola in poco tempo, passando dall'intimo centro storico del paese fino alla natura più selvaggia del Tempone e delle Fontanelle. Il tipo di percorso va dall'asfalto al sentiero in pietrisco, piuttosto impegnativo nell'ultimo tratto dove può essere affrontato anche in downhill secondo allenamento ed esperienza del biker. Si ritorna quindi a San Sergio percorrendo in discesa parte del sentiero che porta a San Leonardo, ammirando dall'alto uno tra i panorami più suggestivi sul Golfo di Palinuro che comprende tutta la costa da Pisciotta a Marina di Camerota.

San Sergio - Centola - San Severino - Licusati - Marina di Camerota - Palinuro - Caprioli

Giro turistico in cui si possono ammirare molte bellezze del territorio. Si inizia dal piccolo centro storico di Centola, per scendere verso San Severino e il suo borgo medievale abbandonato che sovrasta il paese. Aggirato il borgo ci si ritrova sulla mingardina, che costeggia per l'appunto il fiume Mingardo, per poi avventurarsi nella salita secca ma molto suggestiva che porta a Licusati, e di lì direttamente a Marina di Camerota e il suo Porto, dove si effettuerà un giro del paese per poi preseguire verso Palinuro. Arrivati a Palinuro si andrà fino al Porto e poi risalendo per Piano Faracchio si ritorna sulla strada che costeggia la famosa spiaggia delle saline. Arrivati a Caprioli si risale attravesando i piccoli borghi di San Nicola e Foria. Percorso abbastanza impegnativo, consigliato nei mesi primaverili/autunnali quando il traffico non è molto intenso. Panorami eccezionali.